​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​Youtube.jpgFacebook_2015.pngTwitter.jpg​​​​Linkedin​​​ ​JOBS​​CALLS​​​​​​​​PR​ES​S​​​​​​RESTRICT​ED AREA

 ProjectDetail

Collocazioni e fraseologismi in contesto plurilingue Descrizione Partner Finanziato da Contatto Descrizione

Chi impara una lingua straniera conosce molto bene le difficoltà che possono subentrare qualora, nel concreto uso linguistico, non si conosca il termine per designare un determinato oggetto o stato di cose. In situazioni del genere ci si ritrova senza volere – come osservato in modo calzante da Franz Josef Hausmann (2004) – nella “difficoltà di esprimersi” (“Ausdrucksnot”), in cui si deve cercare di proseguire nella comunicazione ricorrendo alla mimica facciale o corporea o, a volte, a richiedere direttamente il vocabolo di cui si ha bisogno (per es. “Come si chiama questo oggetto in italiano?”). Tale difficoltà di esprimersi riguarda, ancora più che le singole parole (lessemi), le combinazioni di parole, poiché si verifica spesso la situazione in cui l’apprendente di lingua straniera non conosce il termine più appropriato (ossia quello previsto dalle “norme” della rispettiva lingua) da combinare a un determinato altro lessema. Di conseguenza, si commettono spesso degli errori, innanzitutto dovuti alle cosiddette “interferenze”, fenomeno per cui un determinato pattern della propria madrelingua viene applicato impropriamente alla lingua straniera. Il postulato formulato già negli anni '50 (1957) da John Rupert Firth, “You shall know a word by the company it keeps”, è quindi tuttora attuale per ciò che concerne l’apprendimento delle lingue straniere e del lessico in generale (e probabilmente lo rimarrà sempre), anche se gran parte delle opere didattiche, soprattutto quelle dell’italiano, non sembrano ancora tenerne sufficientemente conto.

È proprio questo il punto di partenza del progetto LeKo: esaminando i manuali didattici, gli eserciziari e le grammatiche dell’italiano attualmente in circolazione si nota che essi dedicano in generale poco spazio, e spesso in modo non sistematico, alle combinazioni di parole e che non sembra esservi ancora un’opera prevista esplicitamente per l’insegnamento e l’apprendimento di queste ultime, ragione per cui il progetto si propone di colmare tali lacune. Combinando approcci metodici diversi, lo scopo consiste sia nell’analisi qualitativa e quantitativa di dati linguistici autentici (corpora di testi prodotti da apprendenti e corpora del linguaggio comune) sia nella consultazione di fonti secondarie (per es. dizionari) e nell’elaborare, su queste basi, dei materiali didattici dedicati alle combinazioni di parole italiane e rivolti ad apprendenti tedescofoni dell’italiano, prendendo in considerazione soprattutto le esigenze riscontrate presso gli apprendenti altoatesini.

Il sito http://www.leko-project.org/ offre ulteriori informazioni sul progetto.

Partner

Università di Innsbruck, Istituto di Romanistica (Lead Partner): Christine Konecny, Erica Autelli

Altri partner:

  • Intendenza scolastica italiana, Provincia Autonoma di Bolzano
  • Intendenza scolastica tedesca, Provincia Autonoma di Bolzano
  • Arbeitsbereich Didaktik der Sprachen (AbDiS), Università di Innsbruck
  • Biblioteca "Castello di Silandro", Comune di Silandro
  • Biblioteca civica di Brunico, Comune di Brunico
Finanziato da

Il progetto è finanziato dalla Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige, Ripartizione Diritto allo studio, università e ricerca scientifica, Legge provinciale 13 dicembre 2006, n. 14 ''Ricerca e innovazione''.

Contatto
Andrea Abel
+39 0471 055 121
andrea.abel@eurac.edu
Verena Lyding
+39 0471 055 127
verena.lyding@eurac.edu
Chiara Vettori
+39 0471 055 124
chiara.vettori@eurac.edu
Lorenzo Zanasi
+39 0471 055 126
lorenzo.zanasi@eurac.edu

​​​​

CONTACT
Drususallee 1/Viale Druso 1
39100 BOZEN-BOLZANO
Tel. +39 0471 055 100
Fax. +39 0471 055 199
​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​QUICK LINKS
RICONOSCIMENTI

  COME RAGGIUNGERCI   
CONTATTI

Viale Druso, 1 / Drususallee 1
39100 Bolzano / Bozen - Italy
Tel: +39 0471 055 055
Fax: +39 0471 055 099
Email: info@eurac.edu
Partita IVA: 01659400210
Newsletter​           Priv​acy
Host of the Alpine Convention