​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​Youtube.jpgFacebook_2015.pngTwitter.jpg​​​​Linkedin​​​ ​JOBS​​CALLS​​​​​​​​PR​ES​S​​​​​​RESTRICT​ED AREA
Skip Navigation LinksHome > Benvenuti > Ricerca > Progetti > projectdetails
projectdetails

 ProjectDetail

Language Bridges Descrizione Partner Convegno: "Plurilinguismo in Europa" Pubblicazioni Forum Tematico: atti del Convegno Finanziato da Contatto Descrizione

Perché alcune persone imparano facilmente una nuova lingua, mentre altre fanno più fatica? Perché ci sono persone che non vogliono sapere alcunché di una lingua, mentre altre vi si appassionano? Come nasce la motivazione nell'apprendimento linguistico? Sono queste le domande principali che si sono posti i ricercatori dell'EURAC e delle istituzioni partner nell'ambito del progetto "Language Bridges".

Il progetto prevede quattro punti chiave:

1. motivazione ed atteggiamenti nell'apprendimento linguistico
L'obiettivo principale del progetto consiste nel realizzare uno studio sul significato della motivazione nell'apprendimento linguistico, in particolare in relazione alle lingue delle comunità immediatamente confinanti. Questo studio è volto a chiarire soprattutto il ruolo delle convinzioni e opinioni nell'acquisizione linguistica.

2. stato giuridico e prestigio delle lingue
Un altro punto chiave del progetto consiste in un confronto dello stato giuridico e del prestigio delle lingue nelle aree multilingui delle regioni partner. La situazione varia notevolmente nelle singole regioni a seconda della lingua: alcune lingue sono lingue ufficiali, altre non lo sono ma vengono comunque insegnate a scuola. Quali azioni hanno incrementato il prestigio delle lingue nelle singole regioni e quali aspetti di queste azioni possono essere ripresi nelle altre regioni?

3. le lingue e le nuove tecnologie linguistiche
Dopo uno scambio di esperienze, i supporti didattici disponibili in Internet vengono sviluppati insieme e se ne verifica l'applicabilità ad altre lingue.

4. promozione della consapevolezza linguistica.
Il quarto punto chiave del progetto consiste nel promuovere un'opera estesa di relazioni pubbliche: una serie di discussioni pubbliche nelle regione partecipanti hanno lo scopo di sviluppare una maggiore consapevolezza linguistica tra la gente.
Inoltre, seminari ed incontri con esperti tematizzano il ruolo delle lingue in regioni di confine.

Dialogue meetings & conferenza
L'obiettivo degli incontri è quello di rafforzare nella popolazione la consapevolezza che la varietà linguistica nell'Europa unificata rappresenta una ricchezza culturale e, non da ultimo, un vantaggio economico. Dopo uno scambio di esperienze, i supporti didattici disponibili in Internet vengono sviluppati insieme e se ne verifica l'applicabilità ad altre lingue. 

Partner

Università Marc Bloch, Conseil Régional d'Alsace, Strasburgo, Francia
Università cattolica di Lublino, Polonia
Università di Basilea, Svizzera
Direzione generale per le università e la politica linguistica della regione di Navarra, Pamplona, Spagna
Università di Komotinì, regione di confine Delta-Rhodopi, Grecia

Convegno: "Plurilinguismo in Europa"

Accademia Europea di Bolzano, Italia

24-26 agosto 2006

 

 

La ricchezza linguistica dell'Europa sta suscitando una crescente attenzione e valorizzazione, non solo grazie al suo ruolo di elemento base dell'identità, ma anche in quanto fondamento della ricchezza sociale del continente. Il convegno sul plurilinguismo in Europa intende riunire esperti in materia di linguistica, didattica delle lingue e politica linguistica di tutta Europa per confrontare risultati e delineare nuove prospettive future.

 

In futuro il plurilinguismo sarà una caratteristica di molte regioni europee e molte zone di confine già oggi vivono una situazione di plurilinguismo. Durante il convegno saranno presentati risultati di studi scientifici e progetti di best practices provenienti da regioni in cui il plurilinguismo, sia esso istituzionale o individuale, è già una realtà.

 

Il convegno concluderà il progetto "Language Bridges", che ha come obiettivo l'analisi contrastiva degli aspetti del plurilinguismo esistente in sei regioni di confine europee.

 

Come nasce e si mantiene la motivazione all'apprendimento linguistico? Quali sono le esigenze delle regioni europee in materia di plurilinguismo? In che modo si possono applicare ad altre regioni le esperienze e i risultati più recenti nel campo della ricerca sull'apprendimento linguistico? Qual è il potenziale di plurilinguismo tuttora insito nelle regioni d'Europa? Queste e simili domande saranno discusse durante il convegno.

 

 

Si invitano esperti a inviare relazioni o poster attorno ai seguenti temi e parole chiave: 

  1. Apprendimento linguistico e motivazione (parole chiave: attitudini, convinzioni e rappresentazioni mentali, metodi di insegnamento e apprendimento innovativi, immersione, BLL, CLIL ...)
  2. Status e prestigio delle lingue (parole chiave: status vs. prestigio delle lingue, lingua e diritto, drafting parallelo, lingue minoritarie...)
  3. Apprendimento linguistico e nuove tecnologie (parole chiave: CALL, imparare ed insegnare attraverso nuovi media, dizionari elettronici, risorse web...)
  4. Promozione e sensibilizzazione della coscienza linguistica (parole chiave: best practices – presentazione di progetti.
  5. Approcci antropologici e sociali allo sviluppo linguistico (parole chiave: cervello, sviluppo linguistico, teorie indoeuropeiste, memi, co-sviluppo, lingua e etnicità)

Comitato scientifico:
- Prof. Brunetto Chiarelli (Università degli Studi di Firenze)
- Prof. Johann Drumbl (Libera Università di Bolzano)
- Prof.ssa Rita Franceschini (Libera Università di Bolzano)
- Dr. Pius ten Hacken (Prifysgol Cymru Abertawe, University of Wales Swansea)
- Prof. Kurt Kohn (Universität Tübingen)
- Prof. Christer Laurén (Vaasan Yliopisto, University of Vaasa)
- Prof.ssa Carla Marello (Università di Torino)
- Prof. Oskar Putzer (Leopold-Franzens Universität Innsbruck)
- Prof. Marcello Soffritti (Alma Mater Studiorum Università di Bologna)
- Dr. Oliver Streiter (National University of Kaohsiung, Taiwan)
- Prof. em. Claude Truchot (Université Marc Bloch)

Programma

 

Pubblicazioni
   

Andrea Abel, Mathias Stuflesser, Magdalena Putz (ed.) (2006) Plurilinguismo in Europa: esperienze, esigenze, buone pratiche.  Atti del convegno 24.-26.08.2006. Bozen-Bolzano: EURAC research.

ISBN: 88-88906-27-4 [pdf]

 

   

Andrea Abel, Mathias Stuflesser, Magdalena Putz (ed.) (2006): Additional Online Papers - Multilingualism Across Europe. Bozen-Bolzano, 24th-26th August 2006. Bozen-Bolzano: EURAC research.

 [pdf]

 

 

   

Andrea Abel; Mathias Stuflesser; Leonhard Voltmer (ed.) (2007): Aspects of multilingualism in European border regions : insights and views from Alsace, Eastern Macedonia and Thrace, the Lublin Voivodeship and South Tyrol. Bozen-Bolzano: EURAC research.

ISBN: 978-88-88906-34-8 [pdf]

 

Forum Tematico: atti del Convegno

1 Inauguration, by Doude Sijtsma

2 Der Wandel der polnisch-ukrainischen Beziehungen und seine Folgen für die Mehrsprachigkeit in der Lubliner Region, by Marzena Górezka

Die Sprachensituation im Elsass und das bilinguale Angebot in den Schulen im Elsass und am Oberrhein, by Daniel Morgen

4 Ein europäisches Projekt: Nachbarsprachen in Grenzregionen. Erfahrungen und Ergebnisse, by Albert Raasch

5 Building Site Education, by Angelika Van der Kooi

Finanziato da

Il progetto è promosso nell'ambito dell'iniziativa comunitaria Interreg IIIC all'interno dell'organizzazione quadro regionale "Change on Borders".

Contatto
Andrea Abel
+39 0471 055 121
andrea.abel@eurac.edu

​​​

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​QUICK LINKS
RICONOSCIMENTI

 COME RAGGIUNGERCI 

 
CONTATTI

Viale Druso, 1 / Drususallee 1
39100 Bolzano / Bozen - Italy
Tel: +39 0471 055 055
Fax: +39 0471 055 099
Email: info@eurac.edu
Partita IVA: 01659400210
Newsletter​           Priv​acy
Host of the Alpine Convention