​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​Youtube.jpgFacebook_2015.pngTwitter.jpg​​​​Linkedin​​​ ​JOBS​​CALLS​​​​​​​​PR​ES​S​​​​​​RESTRICT​ED AREA
Il progetto PV-initiative

​​BREVE SPIEGAZIONE DEL PROGETTO​ ​​

Il progetto prevede la costituzione di un LABORATORIO FUNZIONALE ALLA RICERCA SCIENTIFICA PER APPROFONDIRE LA CONOSCENZA SU MODULI FOTOVOLTAICI E LE LORO PERFORMANCE PRODUTTIVE.
L'obiettivo di fondo al quale ambisce il progetto PV Initiative è quello di fornire al settore fotovoltaico, in forte sviluppo, gli strumenti che consentono di misurare la qualità dei prodotti, intesi come dispositivi, sistemi e servizi, per verificare la loro potenzialità produttiva e affidabilità, e di fornire i dati, sul medio lungo periodo, per prevedere la vita utile dei prodotti.

Gli obiettivi del progetto saranno affrontati svolgendo le seguenti attività::
  1. caratterizzazione in laboratorio dei moduli fotovoltaici, al fine di individuarne le peculiarità di funzionamento
  2. realizzazione di attendibili modelli di previsione della performance, validi per le diverse tecnologie fotovoltaiche
  3. realizzazione di modelli tridimensionali del territorio che forniscano caratteristica spettrale della radiazione incidente e modelli di previsione dell’irraggiamento nel breve periodo e climatologica nel lungo periodo
  4. caratterizzazione dei materiali costituenti i moduli fotovoltaici ed il loro packaging al fine di definire prove adeguate a garantire il corretto funzionamento dei sistemi nel corso della vita utile dei pannelli
  5. setup di un sito di test outdoor dove procedere all’analisi di funzionamento dei sistemi in condizioni operative e valutare sul medio e lungo periodo la coerenza di quanto previsto rispetto al naturale decadimento
  6. realizzazione di tool interattivi con i quali facilitare il processo di decisione / valutazione che porta alla realizzazione di un impianto fotovoltaico
La disseminazione dei risultati ottenuti sarà finalizzata soprattutto per supportare un modello chiaro di valutazione costi/benefici di un impianto fotovoltaico e lo sviluppo delle PMI (piccole e medie imprese) impegnate nei settori del fotovoltaico tradizionale e delle costruzioni edili, degli infissi/finestre, nella realizzazione di facciate e tetti integrati, e per progettisti e installatori.

I due istituti dell’EURAC che sono occupati in questo progetto sono l’Istituto per le Energie Rinnovabili and Istituto per il Telerilevamento Applicato.



​​MAPPA WebGIS

Clicca sulla mappa per ottenere le informazioni sulle potenzialità fotovoltaiche dell'edificio di interesse, una volta visualizzato l'edificio puoi ottenere informazioni specifiche cliccando direttamente su di esso.​
Il WebGIS mostra le SUPERFICI POTENZIALMENTE UTILI PER L’INSTALLAZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI e, con colori diversi, dal giallo all’arancione al rosso, le porzioni di ogni tetto degli edifici della città che sono adatte all’installazione di pannelli fotovoltaici in quanto hanno un potenziale solare annuo superiore a 800, 1000 e 1200 kWh/m². Alle aree che hanno un potenziale solare inferiore a 800 kWh/m² non è stata data alcuna colorazione perché esse sono sfruttabili solo parzialmente per applicazioni fotovoltaiche. 
La mappa delle superfici di interesse è stata ricavata dall’intersezione della mappa catastale dell’ingombro degli edifici con la carta DEM che rappresenta, con estremo livello di dettaglio, i tetti della città, in modo da includere nell'analisi non soltanto i tetti, ma anche eventuali terrazzi e altre superfici che si prestino all’installazione di pannelli e che abbiano una superficie superiore ad 1 m². La cartografia ufficiale di Bressanone necessaria per le elaborazioni descritte è stata fornita dalla società  ASM Bressanone SpA.

LEGENDA:
  • ROSSO: area molto adatta all’installazione di pannelli fotovoltaici; potenziale solare annuo maggiore di 1200 kWh/m²
  • ARANCIONE: area adatta all’installazione di pannelli; potenziale solare annuo compreso tra 1000 e 1200 kWh/m²
  • GIALLO: area mediamente adatta all’installazione di pannelli; potenziale solare annuo compreso tra 800 e 1000 kWh/m²
  • NESSUN COLORE: area solo parzialmente adatta all’installazione di pannelli; potenziale solare annuo minore di 800 kWh/m²
​Cliccando sul tetto scelto apparirá una finestra. La finestra contiene ulteriori informazioni riguardanti il tetto selezionato:​

  • area del tetto in m²
  • insolazione media annuale raccolta dal tetto in kWh/m²
  • la divisione del tetto (in percentuale) secondo la classificazione dei livelli di irraggiamento precedentemente definiti
  • l'elettricitá producibile annualmente se su tutta la superficie del tetto vengono montati moduli basati sulle seguenti tecnologie:​
    silicio cristallino ad alta efficienza
    > silicio cristallino standard
    > tellururo di cadmio (CdTe) o materiali basati su rame-indio (CIGS)
    > silicio amorfo (a-Si) doppia giunzione
    (l'efficienza utilizzata é quella espressa nelle schede tecniche dei produttori, disponibili on-line a novembre 2011)
DISCLAIMER BREVE:

Questa applicazione, per quanto fornisca una stima affidabile della radiazione incidente (vedi “disclaimer.pdf”), è stata sviluppata senza effettuare alcun sopralluogo e non si può in nessun modo sostituire alla progettazione dell´impianto fotovoltaico eseguita da professionisti nel settore. Il calcolo non considera piccoli oggetti presenti sul tetto (come ad esempio camini) come neppure potenziali divieti di installazione riguardanti problemi strutturali o di patrimonio storico/artistico. 



DESCRIPTION

Methodology:​

Questo WebGIS SVOLGE LA FUNZIONE DI “CATASTO SOLARE” in quanto mostra qual è il POTENZIALE SOLARE DEI TETTI DELLA CITTÀ DI BRESSANONE. Le informazioni sono fornite in maniera semplice in modo che chiunque possa accedervi facilmente.
La grandezza che è stata usata per la classificazione dei tetti della città è il potenziale solare, ovvero l’energia solare disponibile in un anno per metro quadro sfruttabile per applicazioni fotovoltaiche.
Il primo passo per il calcolo del potenziale solare è stata la realizzazione di un modello tridimensionale del terreno. A tal fine è stato utilizzato un rilievo effettuato dalla Provincia autonoma di Bolzano con un LiDAR aerotrasportato​. 

Dall’elaborazione dei punti rilevati è stato ricavato un modello digitale del terreno (DTM) che descrive tutti gli elementi presenti sulla superficie terrestre nell’area di interesse con una risoluzione di 1 m. 
Per considerare l’effetto dell’ombra delle montagne circostanti è stato utilizzato un modello digitale della superficie (DEM) con una risoluzione di 2.5 m.
I calcoli sono stati effettuati considerando un'atmosfera standard, senza nubi e senza aerosol. Per tener conto delle reali condizioni atmosferiche è stata effettuata una calibrazione del modello utilizzando le misure trentennali di radiazione solare effettuate nella stazione metereologica di Laimburg.
L'Istituto per il Telerilevamento Applicato in collaborazione con la Laser Data GmbH di Innsbruck, un'azienda specializzata nell’elaborazione di dati rilevati con laser scanner, si è occupato deI calcolo del potenziale solare, della creazione delle mappe e dello sviluppo del WebGIS.

Il calcolo del POTENZIALE DI ENERGIA ELETTRICA PRODUCIBILE ATTRAVERSO MODULI FOTOVOLTAICI è stato effettuato mediante la seguente procedura:
  1. calcolo dell'irraggiamento medio annuale ricevuto dal tetto;
  2. calcolo dell'irraggiamento totale ricevuto dal tetto come prodotto dell'irraggiamento medio e superficie totale del tetto;
  3. calcolo dell'energia elettrica producibile annualmente dal tetto come prodotto dell'irraggiamento totale ricevuto dal tetto e dall'efficienza del modulo considerato.
L'efficienza considerata è quella espressa nei dati tecnici pubblicati on-line dai produttori a novembre 2011. È stato trascurato l'eventuale degrado del modulo nel tempo, che ridurrebbe la potenza del modulo (effetto stimabile intorno allo 0.5%/anno).



PV PRODUCTION ESTIMATION
 
To help local PV plant owners understand if the production of their plant is in line with the expectation, it is important to understand what to expect. The PV production depends primarily on the available solar irradiation, tilt and azimuth angles, but also the temperature and the solar cell material are important parameters to estimate the production of a given plant. From the monitored data at the PV test facility, we extracted the production data for the years 2011-2014.


PVinitiative_Results_01.jpg
 ​
PVinitiative_Results_02.jpg
 
PVinitiative_Results_03.jpg
 
PVinitiative_Results_04.jpg

PVinitiative_Results_05.jpg

The above tables show the difference in production of a silicon cell PV plant over two consecutive years, relative to the latest year.
The same is shown in the following graphs. 


 
PVinitiative_Results_05.jpg


 
PVinitiative_Results_05.jpg


 
PVinitiative_Results_05.jpg


 
PVinitiative_Results_05.jpg


 
PVinitiative_Results_05.jpg


 







​Project developed with the support of:

EFRE_BZ_logo.png
CONTACT
G.Di Vittorio-Straße 16/Via G.Di Vittorio 16
39100 BOZEN-BOLZANO
Tel. +39 0471 055 600
Fax. +39 0471 055 699
​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​QUICK LINKS
RICONOSCIMENTI

 COME RAGGIUNGERCI 

 
CONTATTI

Viale Druso, 1 / Drususallee 1
39100 Bolzano / Bozen - Italy
Tel: +39 0471 055 055
Fax: +39 0471 055 099
Email: info@eurac.edu
Partita IVA: 01659400210
Newsletter​           Priv​acy
Host of the Alpine Convention