People

Andrew Anthony Hicks

Andrew Anthony Hicks

Andrew Anthony Hicks

Vice Head of Institute
Istituto di biomedicina

T 125 550 1740 93+

About

Principali interessi di ricerca

Essere vice capo dell'Istituto di Biomedicina implica interagire con il team di gestione senior dell'Istituto per sviluppare ed eseguire lo sviluppo strategico dell'Istituto nel suo complesso, al fine di contribuire al raggiungimento della nostra missione e visione. Come Group Leader del gruppo di Genomica Traslazionale il mio obiettivo principale è quello di mappare i geni coinvolti nelle malattie complesse della popolazione, studiare le interazioni tra questi geni e l'ambiente, e cercare opportunità per sviluppare obiettivi specifici verso prodotti e servizi e soluzioni che possano avere un impatto positivo sulla salute della popolazione. Attualmente abbiamo programmi di ricerca attivi per identificare la funzionalità dei geni che si associano al morbo di Parkinson, e se questi possono essere manipolati per un potenziale beneficio terapeutico. Stiamo anche stabilendo programmi di ricerca sui meccanismi di ipereccitabilità neuronale che potrebbero essere alla base del dolore cronico, dei disturbi del sonno, dei disturbi del neurosviluppo e dell'epilessia, con l'obiettivo finale di identificare percorsi e meccanismi per un potenziale intervento. 

Breve C.V.

Dal 1981 al 1985 ho studiato Biochimica (con supplemento di Farmacologia Chimica) all'Università di Oxford (LMH) in quello che ora è il programma MBiochem, ottenendo il mio Bachelors (B.A.) e Masters (M.A.). Da lì mi sono trasferito a Cambridge (Pembroke), e dal 1985-1989 ho ottenuto il mio dottorato di ricerca presso l'unità di Neurobiologia Molecolare del MRC nella sede del Laboratorio di Biologia Molecolare (LMB). Durante questo periodo (1988) ho anche trascorso 6 mesi presso il laboratorio NIH del dottor J.C. Venter. Dal 1989-1992 sono rimasto a Cambridge come Senior Research Associate per le Neuroscienze a Peterhouse, studiando i geni dei recettori dei neurotrasmettitori come candidati nei disturbi neurologici e psichiatrici. Mi sono poi trasferito in Francia, e dal 1992-1998 sono stato direttore di progetto nel laboratorio CNRS di Jacques Mallet, studiando i cambiamenti di espressione genica in modelli di plasticità sinaptica. Mi sono poi trasferito in Islanda (attraverso le isole Faroe) e dal 1998 al 2007 sono stato Project Leader e Direttore della Genetica dei Disordini del Movimento all'interno della divisione CNS della deCODE genetics Inc. con un focus sulla genetica del morbo di Parkinson e della Sindrome delle gambe senza riposo. Durante questo periodo (1998-2003) ho agito come consulente part-time per il governo delle isole Faroe per aiutare a stabilire il quadro per la ricerca genetica sulle isole. Nel 2007 mi sono trasferito in quello che ora è l'Istituto di biomedicina dell'Eurac Research, ricoprendo le posizioni di vice direttore scientifico e capo gruppo per i gruppi di medicina molecolare e poi di neuromedicina. Dal 2018 il mio ruolo è Vice Direttore dell'Istituto e Group Leader per la Genomica Traslazionale. Nel complesso, ho lavorato negli ultimi 22 anni nel campo della genetica delle malattie complesse, sia mappando i geni che stabilendo programmi di ricerca funzionale per indagare il ruolo dei geni nei meccanismi delle malattie. 


Google Scholar: https://scholar.google.com/citations?user=2lcHjOsAAAAJ&hl=en

ORCID: https://orcid.org/0000-0001-6320-0411

LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/andrew-hicks-86032a/

Research Gate: https://www.researchgate.net/profile/Andrew-Hicks-5

Twitter: @andrewhicks


MAGAZINE Science Stories that Inspire

article

L’ottimista soffre meno

Come i temperamenti affettivi influiscono sulla percezione del dolore