Press

L’architettura che resta. Francesco Mansutti e Gino Miozzo dal razionalismo a oggi

08 aprile 22

L’architettura che resta. Francesco Mansutti e Gino Miozzo dal razionalismo a oggi

Una mostra per far conoscere e valorizzare l’architettura tra le due guerre a Bolzano

Francesco Mansutti e Gino Miozzo sono i due architetti padovani che tra il 1934 e il 1936 hanno realizzato a Bolzano la Casa della Giovane Italia, all’imbocco di ponte Druso. Oggi, grazie a un ampio progetto di riqualificazione, l’edificio è la sede di Eurac Research, un luogo in cui passato e presente convivono in armonia. Per far conoscere progetti e opere dei due architetti e valorizzare il patrimonio culturale come potenziale di sviluppo regionale, il centro di ricerca ospiterà la mostra “L’architettura che resta. Francesco Mansutti e Gino Miozzo dal razionalismo a oggi”. È un’iniziativa del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, dell’Università degli studi di Padova e di Eurac Research, finanziata dalla Fondazione Caritro. La mostra sarà inaugurata con un evento aperto al pubblico il 12 aprile alle 18.

Negli anni dal ventennio fascista al secondo dopoguerra, Francesco Mansutti e Gino Miozzo si cimentarono soprattutto in Veneto con piani di lottizzazione, quartieri popolari, strutture industriali e di servizio. Come a Bolzano, realizzarono in diverse regioni del Nord Italia costruzioni per l'Opera Nazionale Balilla. Oltre a dare risalto all’opera dei due architetti, la mostra intende sottolineare l’importanza del recupero del patrimonio architettonico per lo sviluppo culturale e socioeconomico del territorio. La mostra è visitabile gratuitamente da lunedì a venerdì, dalle 8.00 alle 17.00 nella sede di Eurac Research (viale Druso, 1 – Bolzano).

Per portare il tema della mostra anche fuori dall’edificio sono stati organizzati dei tour guidati in città. Le guide dell’Associazione guide e accompagnatori turistici Alto Adige faranno scoprire ai partecipanti l’architettura cittadina fra le due guerre. I tour saranno anche l’occasione per riflettere sulla storia urbana di Bolzano nel secolo scorso – una storia accompagnata da vicende politiche e culturali che vanno oltre l'architettura – e per favorire una maggiore conoscenza del patrimonio culturale cittadino.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie al lavoro di inventariazione del Fondo Mansutti e Miozzo conservato all’Archivio del ‘900 del Mart di Rovereto, svolto dallo Studio Virginia, con il contributo economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. È frutto di un lavoro di collaborazione tra il Mart, l’Università degli studi di Padova, con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale ICEA, e l’Istituto per lo sviluppo regionale di Eurac Research di Bolzano.

Info tour guidati in città (partenza dalla sede di Eurac Research, durata 2 ore) Date: venerdì 13 maggio (ore 18.00 in italiano), venerdì 20 maggio (ore 18.00 in tedesco), sabato 04 giugno (ore 10.00 in italiano), sabato 18 giugno (ore 10.00 in tedesco). Prenotazione: obbligatoria entro le 12.00 del giorno precedente al numero 0471 307000 o all’indirizzo email info@bolzano-bozen.it.

Download
Press Kit

francesco-mansutti-e-gino-miozzo-dal-razionalismo-a-oggi.zip

Diritti di utilizzo delle immagini

Il materiale fotografico è a disposizione della stampa per servizi sul nostro centro di ricerca a condizione che la fonte sia chiaramente indicata e che le immagini siano pubblicate con riferimento al contenuto del comunicato stampa. Le immagini possono essere utilizzate solo per scopi non commerciali e non possono essere rivendute o trasmesse a terzi.

Contatti

Communication

T +39 0471 055 021 elena.munari@eurac.edu

Eurac Research

Drususallee 1/Viale Druso 1
39100 Bozen/Bolzano

Eurac Research logo

Eurac Research è un centro di ricerca privato con sede a Bolzano, Alto Adige. I nostri ricercatori provengono da una vasta gamma di discipline scientifiche e da tutte le parti del globo. Insieme si dedicano a quella che è la loro professione e vocazione – plasmare il futuro.

Cosa facciamo

La nostra ricerca affronta le maggiori sfide che ci attendono in futuro: le persone hanno bisogno di salute, energia, sistemi politici e sociali ben funzionanti e un ambiente intatto. Queste sono domande complesse e stiamo cercando le risposte nell'interazione tra molte discipline diverse. In tal modo, il nostro lavoro di ricerca abbraccia tre temi principali: le regioni adatte a vivere, la diversità come elemento di miglioramento della vita, una società sana.

Great Place To Work
ISO 9001 / 2015ISO 9001:2015
05771/0
ISO 27001ISO 27001:2013
00026/0
ORCID Member

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

Nel rispetto del regolamento (UE) 2016/679, ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "OK" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso usa il tasto "Privacy Policy".

Privacy Policy