PlasticFree

Dannose, diffuse e persistenti: identificazione e riduzione di micro- e nanoplastiche in ambiente d’acqua dolce in Provincia di Bolzano

  • Deutsch
  • English
  • Italiano
1 - 4
  • null
  • null
  • null
  • null

Le micro- e nanoplastiche sono ovunque, dai ghiacciai agli oceani, dall'aria che respiriamo al cibo che mangiamo, sono state rilevate perfino nel sangue, polmoni e feci umane. Si tratta di particelle di piccole dimensioni insidiose, resistenti, ubiquitarie, frammentabili e riconosciute a livello internazionale quali inquinanti emergenti. Hanno conseguenze gravi per l’ambiente e gli organismi, fungono da vettori per patogeni e contaminanti. I protocolli per analizzare queste sostanze non sono ancora standardizzati e la normativa di riferimento è in fase di elaborazione.  

Lo scopo generale del progetto “PLASTICFREE: Dannose, diffuse e persistenti: identificazione e riduzione di micro- e nanoplastiche in ambiente d’acqua dolce in Provincia di Bolzano” è quello di individuare e quantificare la diffusione di varie forme di plastiche negli ecosistemi d’acqua dolce prendendo in considerazione vari settori (acque fluviali e lacustri, sedimenti fluviali, pioggia, falde, acque potabili, bioaccumulo in organismi invertebrati e pesci), nonché trovare il modo di aumentare l’efficienza di abbattimento di questo inquinante emergente a livello dei depuratori (analisi in entrata e uscita e nei fanghi di depurazione) mediante l’impiego di prototipi filtranti innovativi. Miriamo a raggiungere tali obbiettivi grazie alle competenze interdisciplinari del partenariato mettendo al primo posto l’interesse per la popolazione, l’ambiente e il territorio provinciale.  

1 - 8

Andrea De Giovanni© Eurac Research

Thea Schwingshackl

Andrea De Giovanni© Eurac Research

Andrea De Giovanni© Eurac Research

Thea Schwingshackl

Thea Schwingshackl

Thea Schwingshackl

Thea Schwingshackl
I nostri partner