LIFEstockProtect

Migliorare la protezione del bestiame a diretto vantaggio della conservazione del lupo nelle Alpi di lingua tedesca

  • Deutsch
  • English
  • Italiano
LIFEstockProtect

L'obiettivo del progetto LIFEstock Protect è quello di aumentare l'accettazione delle misure di protezione del bestiame per diminuire il conflitto uomo-lupo nella parte delle Alpi di lingua tedesca . Viene utilizzato un approccio innovativo di conservazione e un approccio dal basso verso l'alto. La formazione peer-to-peer per lo sviluppo delle capacità si svolgerà attraverso le associazioni di agricoltori. Il progetto creerà una rete transfrontaliera di esperti formati per ottenere un'efficace attuazione della protezione del bestiame in modo omogeneo in tutte le aree del progetto. Il risultato atteso è utilizzato per ridurre al minimo il conflitto tra lupi e umani

Il Lupo (Canis lupus) è una specie strettamente protetta dalla legislazione europea, ma il suo status di popolazione è sfavorevole in Germania e non ben riportato in Austria e in Alto Adige, o lo è in modo incoerente. La principale minaccia è la scarsa accettazione sociale e la mancanza di tolleranza, spesso direttamente legata alla richiesta di uccidere i lupi o, in casi estremi, di creare zone senza lupi. La Commissione Europea ha confermato che tali zone senza lupi non sono conformi alle leggi dell'Unione Europea e che devono essere prima attuate misure alternative per ridurre al minimo i danni da depredazione. Questo progetto ha l'obiettivo di migliorare lo sviluppo delle misure di protezione del bestiame e, in ultima analisi, di contribuire alla conservazione a lungo termine della popolazione di lupi alpini transfrontalieri. Obiettivi:


 Aumentare le conoscenze sulle misure di protezione del bestiame e fornire strumenti di attuazione per ottenere un cambiamento comportamentale negli allevatori

Promuovere l'uso di cani da guardiania correttamente allevati e certificati e sostenere il controllo preventivo del lupo con i cani per la ricerca delle esche avvelenate.

Informare la stampa e il pubblico in generale sulle conoscenze basate sui fatti, utilizzando le attività educative e di comunicazione per un impegno e un impatto ottimali

Creare una rete di volontari e di ambasciatori che forniscano assistenza pratica agli allevatori di bestiame

 Migliorare la qualità delle misure di protezione del bestiame e identificare il loro impatto ambientale e fattibilità nell'ecosistema alpino

Diminuire la legislazione non necessaria in materia di compensazione, protezione e finanziamento della protezione del bestiame


Impressioni sulle attività di progetto

1 - 4

La pastora Celia al lavoro© © 2022 Ludwig Thalheimer, Bozen - LIFEstockProtect - Ludwig Thalheimer

image-4© LIFEstockProtect: Herdenschutz Österreich, Bayern und Südtirol

Pastore nelle Alpi© Lifestockprotect Project

Questo contenuto è ospitato da una terza parte. Mostrando il contenuto esterno si accettano termini e condizioni.

I pastori Josef Ortler e Celia Matrinez Aragon al Passo Stelvio

Publications
Human and Wildlife Conflicts in the Alpine Region: a scientific perspective

Favilli F (2022)
Presentazione

Conference: Human & wildlife co-existence – traditional & modern farming approaches in the mountains | Sighisoara | 11.7.2022 - 13.7.2022

The project LIFEstockProtect: Livestock protection from farmers for farmers
Stauder J, Favilli F (2021)
Presentazione

Conference: Forum Carpaticum 2021 | Brno | 21.6.2021 - 25.6.2021

https://hdl.handle.net/10863/18610

Related News
1 - 6
Our partners
1 - 16

Projects

1 - 9

view all

Institute's Projects