Custodi di ricchezza

Nell'ambito del progetto Interreg "Living Intangible Cultural Heritage" abbiamo studiato il patrimonio culturale vivente in Val Venosta, Bassa Engadina e Val Müstair. In questo contesto, abbiamo condotto circa 20 interviste con persone che hanno contribuito in nodo notevole alla valorizzazione del patrimonio culturale vivente e le abbiamo esposte sotto forma di mostra itinerante. Potete trovare le storie e le interviste in questa pagina.

Patrimonio culturale vivente: di cosa si tratta?

Il patrimonio vivente esiste solo quando viene vissuto. Siamo consapevoli che ci sono molte altre persone che stanno lavorando per conservare il patrimonio vivente nella regione. Quali esempi conoscete in Val Venosta, Val Müstair e Bassa Engadina? Fatecelo sapere: ricarda.schmidt@eurac.edu. Gli incontri con i “custodi di ricchezza” hanno avuto luogo tra la primavera 2021 e la primavera 2022. Ringraziamo cordialmente ciascuno di loro per le numerose ore dedicate al nostro progetto e per il gentile sostegno.

La mostra “Custodi di ricchezza” è stata realizzata nell’ambito del progetto Interreg Italia-Svizzera “Living Intangible Cultural Heritage”, coordinato da Eurac Research. I partner di progetto sono: Regione Lombardia, Regione Valle d’Aosta e Polo Poschiavo.

ScienceBlogs
15 July 2022regionalstories

Raccolta, coltivazione e lavorazione delle erbe selvatiche: un inestimabile patrimonio di conoscenze