Calore prodotto per le reti di teleriscaldamento

L'analisi del calore prodotto per le reti di teleriscaldamento in relazione alle fonti energetiche rinnovabili e convenzionali consente di quantificare il contributo delle energie rinnovabili (in Alto Adige, in particolare della biomassa) alla produzione di calore e di valutare i progressi compiuti nella riduzione della dipendenza dai combustibili fossili.

  • Deutsch
  • Italiano

MONITORAGGIO DEL PIANO CLIMA ALTO ADIGEby

La quota di fonti energetiche rinnovabili nella rete di teleriscaldamento dell'Alto Adige è stata di circa il 73% nel 2019 (principalmente biomassa/biogas). La quota restante del calore prodotto è generata da fonti energetiche convenzionali (principalmente gas naturale fossile), che non sono neutrali dal punto di vista climatico. Per consentire un'efficiente decarbonizzazione dell'offerta di calore in Alto Adige, è necessario, da un lato, espandere ulteriormente il teleriscaldamento e, dall'altro, aumentare la quota di fonti rinnovabili nel teleriscaldamento.

Piano Clima 2040 Obiettivi

  • Ridurre l’impiego di gas e derivati del petrolio nel riscaldamento del 60% entro il 2030 e dell’85% entro il 2037.
  • Ridurre del 20% il fabbisogno termico e procedere alla sostituzione di gas e derivati del petrolio con vettori energetici climaticamente neutri per raggiungere l’obiettivo di cui al punto precedente.
Piano Clima 2040 ̶ Campo d'azione riscaldamento

Indicatori correlati

Science Shots Eurac Research Newsletter

Get your monthly dose of our best science stories and upcoming events.

Choose language