+16 % di consumo di gas naturale dal 2010

Consumo di gas naturale

Il monitoraggio del consumo di gas naturale è fondamentale per seguire l'andamento delle emissioni derivanti dalla sua combustione. Gli obiettivi climatici in Europa e in Alto Adige non possono essere raggiunti se non si riduce drasticamente il consumo di gas naturale nei prossimi anni. A seconda dell'area di utilizzo, il gas naturale può essere ridotto o completamente sostituito ricorrendo a diverse misure.

  • Deutsch
  • Italiano

MONITORAGGIO DEL PIANO CLIMA ALTO ADIGEby

Per quanto riguarda il consumo di gas naturale, l'Alto Adige mostra ancora una tendenza all'aumento (+16% tra il 2010 e il 2021). Questo è dovuto in particolare all'aumento dei consumi nei settori dell'industria e dei servizi. Per raggiungere gli obiettivi climatici, è necessario scindere le prestazioni economiche dal consumo di gas naturale, il che consente un ulteriore sviluppo dell'economia con una contemporanea riduzione del consumo di gas naturale. Le opportunità di risparmio di gas naturale negli edifici risiedono nell'area dell'efficienza (ristrutturazione termica) e della sostituzione con fonti energetiche alternative (biomassa, calore di scarto, pompe di calore, ...). Nell'industria, le misure di efficienza e di recupero del calore possono portare a una riduzione dei consumi. Le fonti sostitutive possono essere, ad esempio, biometano, pompe di calore, elettrificazione diretta o idrogeno.

Si ipotizza in modo semplificato che l'obiettivo complessivo di riduzione delle emissioni di CO₂ del -55% entro il 2030 rispetto al 2019 possa essere riferito anche al consumo di tutti i combustibili fossili. Tuttavia, l'obiettivo complessivo di riduzione delle emissioni di CO₂ può essere raggiunto anche con obiettivi differenziati. Pertanto, la riduzione in singoli settori può essere più debole se altri settori possono ridurre le emissioni più velocemente.

(*) Il Regolamento UE 2015/703 prevede all’articolo n° 13.1 che ogni TSO debba usare un set comune di unità di misura per lo scambio e pubblicazione dei dati relativi al regolamento 715/2009 come esposto all’articolo 13.2. Il PCS di riferimento precedentemente utilizzato per la normalizzazione dell’energia, 38.100, kJ/Sm³15-15, pertanto diventa 10,57275 kWh/Sm³25-15.

Piano Clima 2040 Obiettivi

  • Ridurre del 20% il consumo di energia tramite efficientamenti energetici entro il 2030 e
  • ridurre del 30% anche la quota di energia fossile.
  • Ridurre l’impiego di combustibili fossili al 15% del livello del 2019 entro il 2037 e raggiungere la neutralità climatica entro il 2040.
Piano Clima 2040 – Industria

Piano Clima 2040 Obiettivi

  • Ridurre l’impiego di gas e derivati del petrolio nel riscaldamento del 60% entro il 2030 e dell’85% entro il 2037.
Piano Clima 2040 – Campo d'azione riscaldamento

Indicatori correlati

Science Shots Eurac Research Newsletter

Get your monthly dose of our best science stories and upcoming events.

Choose language