magazine_ News

1

Meno traffico, più flessibilità

08 May 2022by Daniela Mezzena

Ridurre la presenza di veicoli e ampliare la fascia oraria in cui gli operatori del centro storico possono ricevere merci. Per raggiungere questi obiettivi, il Comune di Trento ha lanciato TRENTto YOU: un servizio di consegna tramite veicoli elettrici attivo durante tutta la giornata. L’idea è nata all’interno del progetto europeo STARDUST che punta a migliorare la qualità di vita dei cittadini attraverso soluzioni attente all’ambiente.

558 sono le spedizioni che ogni giorno vengono ritirate da esercizi pubblici e operatori commerciali all’interno della zona a traffico limitato di Trento. A queste si sommano le consegne destinate ai residenti e agli uffici. Per alleggerire la viabilità del centro storico e ridurre le emissioni di anidride carbonica, il Comune di Trento – all’interno del progetto europeo STARDUST – ha deciso di investire sulla logistica dell’ultimo miglio, creando un magazzino, situato fuori dal centro storico, che raccoglie le merci dai corrieri “tradizionali” e gestisce le consegne in zona a traffico limitato solo con veicoli elettrici.

Per capire come strutturare il servizio è stato svolto un sondaggio che ha coinvolto un campione rappresentativo di operatori commerciali ed esercizi pubblici. Dal questionario è emerso che solo il 17 per cento degli intervistati è completamente soddisfatto dall’applicazione delle fasce orarie per la consegna della merce. “Gran parte degli operatori dichiara di ricevere merci anche al di fuori delle fasce orarie consentite sfruttando altri permessi (come la residenza in ZTL), appoggiandosi a corrieri che sostano al di fuori del centro storico o, addirittura, sobbarcandosi l’onere della sanzione nel caso di grosse forniture”, spiega Marco Cattani, direttore di Trentino Mobilità, la società che ha gestito il sondaggio e che ora offre il servizio di consegna tramite veicoli elettrici TRENTto YOU.

“Per capire come strutturare questo servizio e definire il modello di business abbiamo esaminato buone pratiche diffuse in altre città, come Padova, Vicenza e La Rochelle in Francia” racconta Alyona Zubaryeva, coordinatrice del gruppo che all’interno del progetto STARDUST si è occupato di mobilità. Sulla base delle informazioni raccolte e delle esigenze degli operatori del centro storico, l’amministrazione comunale ha deciso di adottare un “approccio morbido” per regolare l’accesso alla ZTL, come spiega Valentina Benoni, responsabile dell’ufficio mobilità sostenibile del Comune di Trento: “La volontà è quella di raggiungere gli ambiziosi obiettivi posti dalle politiche europee sulla riduzione di CO2 e sulla mobilità sostenibile, ma senza creare conflitti. Per questo, anziché rendere obbligatoria la consegna tramite veicoli elettrici, abbiamo cercato di incentivarla offrendo la possibilità agli operatori di avvalersi nel servizio TRENTto YOU che ha la facoltà di accedere alla ZTL senza limiti di orario”.

A sei mesi dall’attivazione del servizio, oggi i furgoni di TRENto YOU si occupano del rifornimento di vino e di materiali sanitari dei ristoranti e bar del centro. Altre filiere in cui questo nuovo servizio potrebbe inserirsi sono quelle degli approvvigionamenti di alimenti e bevande non deperibili come la consegna di acqua minerale ai ristoranti che, disponendo di magazzini molto piccoli, sono costretti a farsi recapitare le bottiglie di acqua più volte al giorno.

“La sfida è quella di inserirsi in un contesto già organizzato: operatori commerciali, fornitori e corrieri lavorano sulla base di accordi e procedure consolidati. Non è facile scardinare processi che funzionano bene per proporre qualcosa di nuovo, ma la soddisfazione di chi ha provato il servizio ci dà fiducia che ci stiamo muovendo nella direzione giusta”, conclude Cattani.

Related People

Alyona Zubaryeva

Tags

Istituti & Center


Related Content

feature

Cooperation key to overcoming threats in the Carpathians

The Carpathians are a center of biodiversity in Europe. And although they contain a vast amount of natural and cultural heritage, human impacts are threatening the region. ...

ScienceBlogs
16 March 2022imagining-futures

Geo-economics of the Russian invasion of Ukraine

Bartosz Stefan Michalski

Related Research Projects

1 - 10
Project

Tiny FOP MOB

Un Real World Laboratory in legno e canapa in viaggio attraverso la Val Venosta

Duration: December 2020 - June 2022Funding:

FESR1161 | EFRE FESR | Asse: 1 - Ricerca e Innovazione

Eurac Research logo

Eurac Research è un centro di ricerca privato con sede a Bolzano, Alto Adige. I nostri ricercatori provengono da una vasta gamma di discipline scientifiche e da tutte le parti del globo. Insieme si dedicano a quella che è la loro professione e vocazione – plasmare il futuro.

Cosa facciamo

La nostra ricerca affronta le maggiori sfide che ci attendono in futuro: le persone hanno bisogno di salute, energia, sistemi politici e sociali ben funzionanti e un ambiente intatto. Queste sono domande complesse e stiamo cercando le risposte nell'interazione tra molte discipline diverse. In tal modo, il nostro lavoro di ricerca abbraccia tre temi principali: le regioni adatte a vivere, la diversità come elemento di miglioramento della vita, una società sana.

Great Place To Work
ISO 9001 / 2015ISO 9001:2015
05771/0
ISO 27001ISO 27001:2013
00026/0
ORCID Member

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

Nel rispetto del regolamento (UE) 2016/679, ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "OK" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso usa il tasto "Privacy Policy".

Privacy Policy