null

magazine_ Article

1

Un paesaggio più vario favorisce la biodiversità

Monitoraggio della Biodiversità Alto Adige: pronti i risultati dei primi due anni di ricerca

i

Ricercatore impegnato nel Monitoraggio della Biodiversità Alto Adige

© Eurac Research | Martina Jaider

Martina Jaider
07 September 2021

Nei primi due anni del Monitoraggio della Biodiversità Alto Adige le ricercatrici e i ricercatori di Eurac Research hanno analizzato 128 siti e identificato 1094 piante vascolari diverse, 116 specie di uccelli, 20 di pipistrelli e 128 di farfalle. Ma questo è solo un assaggio del lavoro che hanno svolto finora. Tra i risultati più rilevanti della ricercae, la conferma che un paesaggio culturale costituito da elementi diversi – per esempio prati intervallati da siepi, alberi, specchi d'acqua o masi tipici – fa crescere la biodiversità.

Tags

Istituti & Center


Related Content

interview

Quale vitigno per quale clima?

Intervista al geoecologo Lukas Egarter Vigl

news

Cambiamenti climatici in Alto Adige: online una nuova piattaforma con dati e grafici

Il “Monitoraggio dei cambiamenti climatici in Alto Adige” utilizza indicatori selezionati per rendere visibili i cambiamenti del clima e i loro effetti