Press

L’energia, la moneta universale del nostro futuro

L’energia, la moneta universale del nostro futuro

Eurac Research e Transart invitano al secondo Congresso Futurologico, un evento di infotainment a Bolzano e in tutto il mondo in live stream

Non funziona niente senza energia, che sia fisica, sociale o artistica. Il Center for Advanced Studies di Eurac Research e il festival di cultura contemporanea Transart guardano all’energia in tutte le sue sfaccettature, in modo interdisciplinare. Per farlo, il 16 e 17 settembre porteranno sul palco del NOI Techpark di Bolzano esponenti di prim’ordine del mondo della scienza e dell’arte.

Tutto ciò che accade sulla terra e nell’universo implica l’impiego di energia. L’energia è alla base di tutte le attività umane, e il suo uso responsabile è cruciale per lo sviluppo sostenibile e la sopravvivenza della nostra specie. Dal 1950, l’umanità ha consumato più energia che nei 12.000 anni precedenti. La scienza parla dell’alba di una nuova era per la terra, il cosiddetto “antropocene”, l’era in cui l’essere umano rappresenta il fattore più importante che influenza i processi biologici, geologici e atmosferici del pianeta. Più che mai, il nostro futuro e quello del nostro ambiente è nelle nostre mani. “Energy: The Universal Currency " è il tema del secondo Congresso futurologico, organizzato dal Center for Advanced Studies di Eurac Research in collaborazione con il festival di cultura contemporanea Transart.

L’edizione di quest’anno non solo mette in evidenza i temi del consumo energetico e dell’energia intesa in senso fisico, ma dà spazio anche all’energia sociale, all’energia come forza trascendente e persino all’energia spirituale nella nostra società. Come possiamo fare il salto da una società fossile a una società solare? I buchi neri potrebbero diventare fonti di energia sostenibile? In che modo l’energia sociale influenza l’attrattiva dei luoghi in cui vivere e lavorare? E come possiamo equipaggiare le nostre città perché siano all’altezza del futuro? Tutte queste domande e molte altre saranno discusse al congresso.
L’evento ibrido, che combina conferenze scientifiche, sessioni di discussione e performance artistiche, avrà luogo il 16 e 17 settembre sia in presenza al NOI Techpark sia online in live stream. Sul palcoscenico – in un mix dal vivo e da remoto – si avvicenderanno l'economista e futurologa Karin Frick, l’artista danese Theo Jansen (attivo soprattutto nel campo della scultura cinetica), l’economista ed ex segretario generale del Club di Roma Graeme Maxton, l’architetta e studiosa di tecnologia urbana Areti Markopoulou, l’ingegnere ambientale Harald Desing, l’astrofisico di Harvard Fabio Pacucci, la cantante rock e sperimentale Daisy Press, il pianista Christoph Grund e altri ancora.

La partecipazione al Congresso Futurologico è gratuita. L'intero evento si svolgerà fisicamente al NOI Techpark e sarà trasmesso in diretta streaming su Facebook e sul sito web. Il numero di accessi al NOI Techpark è limitato per le direttive anti-covid 19. Iscrizione necessaria sul sito www.futurologicalcongress.it
Il congresso si terrà in inglese e tedesco.

Nota per la stampa: Relatori e relatrici saranno disponibili per interviste prima dell’evento.

Download
Press Kit

energia-la-moneta-universale-del-nostro-futuro.zip

Diritti di utilizzo delle immagini

Il materiale fotografico è a disposizione della stampa per servizi sul nostro centro di ricerca a condizione che la fonte sia chiaramente indicata e che le immagini siano pubblicate con riferimento al contenuto del comunicato stampa. Le immagini possono essere utilizzate solo per scopi non commerciali e non possono essere rivendute o trasmesse a terzi.

tags

Contatti

Communication

T +39 0471 055 036 daniela.mezzena@eurac.edu

Eurac Research

Drususallee 1/Viale Druso 1
39100 Bozen/Bolzano

Eurac Research logo

Eurac Research è un centro di ricerca privato con sede a Bolzano, Alto Adige. I nostri ricercatori provengono da una vasta gamma di discipline scientifiche e da tutte le parti del globo. Insieme si dedicano a quella che è la loro professione e vocazione – plasmare il futuro.

Cosa facciamo

La nostra ricerca affronta le maggiori sfide che ci attendono in futuro: le persone hanno bisogno di salute, energia, sistemi politici e sociali ben funzionanti e un ambiente intatto. Queste sono domande complesse e stiamo cercando le risposte nell'interazione tra molte discipline diverse. In tal modo, il nostro lavoro di ricerca abbraccia tre temi principali: le regioni adatte a vivere, la diversità come elemento di miglioramento della vita, una società sana.

ISO 9001 / 2015
ISO 9001:2015
05771/0
ISO 27001
ISO 27001:2013
00026/0
Great Place To Work

Nel rispetto del regolamento (UE) 2016/679, ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "OK" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso usa il tasto "maggiori informazioni".

Privacy Policy