Press

Basi legali sulla propagazione informale delle sementi

26 novembre 21

Basi legali sulla propagazione informale delle sementi

Eurac Research organizza un incontro online sulla legislazione sementiera a livello europeo, nazionale e regionale rivolto a privati che conservano e tramandano le varietà di colture locali

È consentito ordinare semi in un altro paese, propagarli sul proprio balcone e regalarli ad amici e conoscenti? Quali norme si devono osservare per non essere perseguibili? E cosa affermano i regolamenti sulle sementi rispetto alla salute delle piante e all’agricoltura biologica? Queste e altre domande sulle disposizioni legali per la propagazione privata e la diffusione dei semi saranno discusse giovedì 25 novembre in un incontro online tramite la piattaforma Zoom. L’evento è organizzato da Eurac Research nell’ambito del progetto Pustertaler Kulturartenvielfalt, che mira a conservare le piante coltivate in val Pusteria – sia sul versante altoatesino che su quello del Tirolo orientale – e le conoscenze a esse associate.

L’incontro si concentrerà sull’attuale situazione giuridica in Italia, Austria e Svizzera nel campo della legislazione sementiera e dei regolamenti fitosanitari. Si discuterà anche dell’opportunità e della fattibilità di una legge regionale sulle sementi per l’Alto Adige. La conferenza approfondirà anche alcuni possibili scenari futuri legati alla riforma del diritto delle sementi dell’Unione europea prevista per il prossimo anno. L’evento è rivolto a tutti gli interessati, indipendentemente dal fatto che coltivino o propaghino semi privatamente nei propri giardini. L’evento, che si svolge nell’ambito del progetto Interreg “Pustertaler Kulturartenvielfalt”, ha lo scopo di creare un dibattito, favorire lo scambio di idee e l’apprendimento da persona a persona. Attraverso diverse attività informative ed educative, il progetto – a cui Eurac Research partecipa assieme al Comune di Assling nel Tirolo orientale – sta contribuendo alla conservazione del patrimonio culturale vivente della val Pusteria da entrambi i lati del confine nazionale. Nell’ambito del progetto verranno lanciate diverse iniziative: una banca dati delle specie di piante coltivate, una mostra e diverse opportunità per lo scambio delle sementi, come è avvenuto recentemente al Festival dei semi durante la fiera BioLife 2021.

L’incontro è gratuito e aperto a tutti; si svolgerà in tedesco e non è prevista traduzione. Si prega di registrarsi all’indirizzo: https://scientificnet.zoom.us/meeting/register/tJwlcumupzssGtHiyiXwCRgMHjOGbsqVQtgf.

Per maggiori informazioni e per il programma: https://www.eurac.edu/de/institutes-centers/institut-fuer-regionalentwicklung/news-events/saatgut-fuer-den-anbau-unserer-kulturpflanzen-und-der-lokal-angepassten-sorten-er

Download
Press Kit

basi-legali-sulla-propagazione-informale-delle-sementi.zip

Diritti di utilizzo delle immagini

Il materiale fotografico è a disposizione della stampa per servizi sul nostro centro di ricerca a condizione che la fonte sia chiaramente indicata e che le immagini siano pubblicate con riferimento al contenuto del comunicato stampa. Le immagini possono essere utilizzate solo per scopi non commerciali e non possono essere rivendute o trasmesse a terzi.

tags

Contatti

Communication

T +39 0471 055 036 daniela.mezzena@eurac.edu

Eurac Research

Drususallee 1/Viale Druso 1
39100 Bozen/Bolzano

Eurac Research logo

Eurac Research è un centro di ricerca privato con sede a Bolzano, Alto Adige. I nostri ricercatori provengono da una vasta gamma di discipline scientifiche e da tutte le parti del globo. Insieme si dedicano a quella che è la loro professione e vocazione – plasmare il futuro.

Cosa facciamo

La nostra ricerca affronta le maggiori sfide che ci attendono in futuro: le persone hanno bisogno di salute, energia, sistemi politici e sociali ben funzionanti e un ambiente intatto. Queste sono domande complesse e stiamo cercando le risposte nell'interazione tra molte discipline diverse. In tal modo, il nostro lavoro di ricerca abbraccia tre temi principali: le regioni adatte a vivere, la diversità come elemento di miglioramento della vita, una società sana.

Great Place To Work
ISO 9001 / 2015ISO 9001:2015
05771/0
ISO 27001ISO 27001:2013
00026/0
ORCID Member

Nel rispetto del regolamento (UE) 2016/679, ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "OK" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso usa il tasto "maggiori informazioni".

Privacy Policy