magazine_ News

1

Cambiamenti climatici in Alto Adige: online una nuova piattaforma con dati e grafici

Il “Monitoraggio dei cambiamenti climatici in Alto Adige” utilizza indicatori selezionati per rendere visibili i cambiamenti del clima e i loro effetti

Tutto in un colpo d’occhio: informazioni e grafici sull’andamento delle emissioni, delle notti tropicali, della stagione dei pollini, delle precipitazioni intense e di altri indicatori aiutano a rendere più visibili i cambiamenti spesso graduali del clima e a classificare meglio gli eventi estremi. I dati raccolti nella piattaforma sono forniti da diverse istituzioni dell’Alto Adige. Vengono aggiornati ogni anno e sono disponibili al pubblico gratuitamente.

Sono in totale 18 gli indicatori elaborati da Eurac Research nell’ambito del monitoraggio dei cambiamenti climatici in Alto Adige. Gli indicatori aiutano a presentare in maniera semplificata e a visualizzare meglio le interrelazioni e le variazioni spesso complesse nei dati più rilevanti.

Con queste pagine web, il nostro obiettivo non è tanto quello di dimostrare per l’ennesima volta il cambiamento climatico e le sue conseguenze, quanto piuttosto quello di rispondere alle richieste di dati che spesso riceviamo. Ora abbiamo a disposizione uno strumento che li riunisce e li rende accessibili.

Georg Niedrist, ecologo - Eurac Research

Per alcuni indicatori viene mostrato non solo lo sviluppo degli ultimi decenni, ma anche il probabile sviluppo futuro, che varia a seconda dello scenario: ottimistico o pessimistico. “Con queste pagine web, il nostro obiettivo non è tanto quello di dimostrare per l’ennesima volta il cambiamento climatico e le sue conseguenze”, spiega l’ecologo Georg Niedrist di Eurac Research. “Spesso ci vengono richiesti dati da partner di ricerca, ma anche da giovani che stanno scrivendo la loro tesi di maturità, per fare un esempio. Ora, con il monitoraggio dei cambiamenti climatici in Alto Adige, abbiamo a disposizione uno strumento che riunisce i numerosi dati esistenti in tutto l’Alto Adige e li rende trasparenti e graficamente accessibili a tutte le persone interessate”. I dati del monitoraggio dei cambiamenti climatici in Alto Adige sono stati elaborati da Eurac Research con il supporto degli uffici provinciali meteorologia e prevenzione valanghe, pianificazione forestale, idrologia e dighe, oltre a: Istituto provinciale di statistica ASTAT, Centro di sperimentazione Laimburg, Laboratorio biologico dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima e Associazione provinciale dei vigili del fuoco volontari. Quest’ultima ha contribuito, ad esempio, fornendo le cifre relative agli interventi dovuti a eventi meteorologici. L’aumento delle operazioni – raddoppiate dal 2000 – dimostra indirettamente che il rischio e i danni causati dai rischi naturali sono aumentati.

Il monitoraggio dei cambiamenti climatici in Alto Adige si rivolge a chi prende decisioni in ambito politico e amministrativo in settori rilevanti per i cambiamenti climatici, ma anche alle scuole e alle persone interessate all’argomento. Tutti i dati sono liberamente accessibili.

Tags

Istituti & Center

© undefined

Related Content

L’esempio del Bhutan
article

L’esempio del Bhutan

Un team di ricerca arriva in Bhutan per formare esperti nell'analisi dei rischi climatici e torna con la consapevolezza che l'Alto Adige potrebbe imparare molto dallo Stato ...

news

A che punto è l'Alto Adige sulla strada per la neutralità climatica?

Il monitoraggio del Piano Clima mostra l'andamento delle emissioni in Alto Adige

Hate speech and fake news in Trentino-South Tyrol: an underestimated phenomenon?
ScienceBlogs
eureka

Hate speech and fake news in Trentino-South Tyrol: an underestimated phenomenon?

namename

Related Research Projects

1 - 10