magazine_ Topic

Ötzi & Co.

Topics
© Eurac Research | Oscar Diodoro

Le mummie esercitano un grande fascino su molte persone. Non c’è da stupirsi: raccontano come vivevamo nel passato, come si moriva, come ci siamo evoluti nei millenni.

A tre decenni dal suo ritrovamento, molti segreti sull’Uomo venuto dal ghiaccio sono stati risolti: ora sappiamo come e dove visse, come morì, quale fu il suo ultimo pasto, quali malattie e quali parassiti lo tormentavano. Ma non è tutto: grazie alle nuove tecnologie mediche e biomolecolari, Ötzi e altre mummie potrebbero aiutarci a capire meglio gli agenti patogeni e la loro evoluzione. Per la medicina moderna, questo può aprire nuovi orizzonti terapeutici. Gli studi di paleogenetica che si basano su mummie e resti scheletrici umani trovati in diverse regioni geografiche e risalenti a epoche diverse forniscono informazioni sulla storia e le migrazioni delle popolazioni.

Must Read

article

Birra e formaggio blu erano nel menu già 2700 anni fa

Escrementi umani rivelano informazioni uniche

article

READNEXT

The secrets of a lady from Basel

A well-preserved church mummy from the 18th century has proven to be a fascinating object of research in many respects


Contents

article

Dalla placca dentale nuove informazioni sull’evoluzione del microbiota ...

Ricerca sulle mummie

L’estinzione nella pancia

Il nostro stile di vita distrugge la diversità della flora intestinale

article

Ötzi terrà impegnato ancora a lungo il mondo della ricerca

30 anni dal ritrovamento: bilanci e prospettive

Related People

Albert Zink

Frank Maixner

Marco Samadelli

Valentina Coia

Giovanna Cipollini

Alice Paladin

Tags

Istituti & Center